Caricabatterie: con cavo o senza? Confronto, prodotti migliori, fasce di prezzo

Il mercato dei caricabatterie è in continua evoluzione. In pochi anni la necessità di ricaricare sempre più spesso i nostri device elettronici ha fatto sì che la domanda di accessori per la ricarica crescesse esponenzialmente.

Nuovi prodotti e nuove tecnologie sono infatti apparsi sul mercato in modo massiccio. Se fino a poco tempo fa, il caricabatterie non aveva grandi alternative in quanto a stile e tecnologia utilizzata, oggi invece ha assunto tutto un altro valore. Sempre nuove soluzioni vengono studiate e messe in commercio per rendere l’esperienza di ricarica dei nostri dispositivi mobili sempre più comoda, pratica e veloce.

Uno delle principali distinzioni tra i modelli di caricabatterie è la presenza o meno di cavi per la ricarica. I dispositivi wireless infatti sono sempre più comuni e stanno diventando sempre più comuni.

Come scegliere dunque tra un caricabatterie con cavo e uno senza? In questo articolo vedremo quali sono le principali motivazioni che muovono la scelta di un modello rispetto ad un altro. Ti aiuteremo a trovare il modello che più fa per te in mezzo alla grande quantità di proposte. Indicheremo infine tutte le fasce di prezzo dei prodotti migliori sul mercato.

Caricabatterie classico con cavo: la scelta più comune

Quando si acquista un qualsiasi dispositivo elettronico, si ha anche in dotazione un caricabatterie. Questo in generale avviene sempre con smartphone e tablet. Il caricabatterie che viene venduto in dotazione ai device è il più classico dei caricatori: quello con filo. Questo genere di caricabatterie è in genere composta da due elementi, il cavo usb e il caricatore stesso.

Può capitare che in dotazione al momento dell’acquisto venga fornito soltanto il cavo.

Questo avviene perché i caricatori sono dispositivi universali che funzionano con ogni telefono di voglia ricaricare. Quello che cambia più spesso sono i cavi. Anche se si sta andando verso una sempre più totale uniformazione delle prese usb, può capitare che il cavo che si usa per un dispositivo non vada bene per un altro.

Essendo la scelta di default che viene fornita all’acquisto molte persone utilizzano questo genere di caricabatterie per tutti i dispositivi mobili.

I caricabatterie con filo funzionano bene e fanno il loro dovere senza dare troppi problemi. Esistono anche modelli che permettono di effettuare una ricarica veloce.

Caricabatterie wireless: un nuovo modo di ricaricare i dispositivi

I caricabatterie con il filo non sono però la sola alternativa sul mercato. Sempre più comuni infatti sono i caricabatterie che funzionano con la tecnologia senza fili.

I caricabatterie senza fili sono molto diversi da quelli convenzionali. La maggior parte di essi ha la forma di un piccolo disco, di un tappetino o più in generale di una superficie piana dove poter appoggiare il dispositivo al momento della ricarica.

Essi infatti funzionano in modalità wireless ma devono essere vicini o a contatto con il dispositivo da ricaricare.

Non ci sono cavi da collegare o adattatori, ti basta appoggiare il tuo telefono sul caricatore per far partire la modalità di ricarica in automatico.

Questo tipo di tecnologia di ricarica si può trovare sia in accessori da scrivania o comunque fissi, ma anche in caricabatterie portatili come i power bank.

La velocità di ricarica rispetto ai normali caricabatterie non ne risente e i risultati sono equivalenti.

I caricabatterie senza fili stanno diventando sempre più popolari e la loro comodità è di certo innegabile. Acquistando questo tipo di prodotto potrete dire addio a tutti i cavi usb di cui siamo sempre sommersi.

L’unica nota dolente per questo tipo di caricabatterie è la compatibilità. Questa tecnologia è infatti relativamente nuova e non è compatibile con tutti i modelli di smartphone e altri device. Ricordati di controllare prima dell’eventuale acquisto di un caricatore wireless.

In quali fasce di prezzo rientrano i diversi prodotti?

I caricabatterie hanno dei prezzi molto vari. In commercio infatti si trovano tantissime proposte, spesso molto economiche. Sia per i caricabatterie con filo, che per quelli wireless infatti i brand produttori sono potenzialmente infiniti e si trovano molte proposte low cost. 

Abbiamo visto come spesso può non essere necessario l’acquisto di una caricatore con filo in quanto essi vengono spessi dati in dotazione con lo smartphone. Può capitare però di dover sostituire l’oggetto per un malfunzionamento o per avere più di un caricabatterie.

I prezzi di questo genere di caricabatterie è davvero competitivo. Si trovano in vendita anche a pochi euro ma bisogna fare attenzione a cosa si compra.

Acquistare un prodotto solo perché venduto a prezzo stracciato potrebbe essere un grave errore. È sempre bene controllare che il modello che abbiamo scelto sia provvisto delle normative di sicurezze obbligatorie. Se ciò non fosse si rischierebbe di danneggiare i dispositivi che andremo a collegare in caso di sovraccarico energetico.

I caricabatterie wireless hanno in genere un prezzo più elevato ma sempre accessibile. Ricordate di controllare la compatibilità dei vostri device con il caricatore.

Sono laureata in comunicazione e sono una redattrice editoriale ed editor. Sono appassionata da sempre al mondo della scrittura e ho trovato la mia dimensione nelle scrittura per il web. Amo leggere e il mondo editoriale in genere. Sono inoltre appassionata di tematiche che riguardano la tecnologia e il digitale.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliori Caricabatterie